Skip to content Skip to footer

Avviare un’azienda è bello ma anche complicato!

Quando si crea un’azienda, è molto bello, entusiasmante ma nello stesso tempo un giovane imprenditore si fa anche delle domande giuste  del tipo ” ce la farò?”, “riuscirò ad ottemperare i miei obblighi?” e tante altre domande dettate da un’ansia da prestazione. Queste domande che un imprenditore si pone, possono essere superate o per lo meno può riuscire a conviverci con un’ottima preparazione, un buon team di lavoro e persone che credono nel progetto. 

L’imprenditore per avviare la propria azienda ha bisogno di espletare le sue prime mansioni come quelle amministrative, tecniche e legali. Creare il logo, scelta della location, contratto di affitto, attività di marketing, contratti con i fornitori, PEC, sito internet, registratore di cassa, POS, cancelleria, computer, arredamento, assunzione di personale, social media etc;

Non è una passeggiata essere imprenditore, perchè gli impegni e obblighi sono tanti ma nello stesso tempo è bello, perchè se per alcuni è solo una questione di business, per altri è un sogno che si avvera. 

Credo che non si diventa imprenditore ma si nasce!

L’imprenditore ha bisogno di una squadra fidata, attenta e formata. Un team che collabora, che crede nel progetto per il quale si lavora. Infatti, i migliori collaboratori sono gli aziendalisti, ossia coloro che lavorano per far crescere il progetto aziendale e che abbiamo la voglia e la volontà di far grande l’azienda per la quale lavorano. Bisogna lavorare per la crescita aziendale e di conseguenza per la propria crescita.

La bravura dell’imprenditore consiste nel circondarsi di persone preparare, formate e che abbiano voglia di crescere professionalmente.

Bisogna vedere “oltre”, fiutare i bisogni delle persone e crearli se è il caso.

I bravi economisti creare i bisogni per fare business. Pensiamo al fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, che ha creato un bisogno nelle persone, che ha cambiato la società. In questo caso lui ha creato il bisogno ma nello stesso ha fiutato quello che persone volevano, ossia un proprio pubblico, mettere in condivisone la propria vita, collegarsi con persone di qualsiasi parte del mondo. 

Ho portato questo esempio, perchè quando si avvia un’attività bisogna capire piu degli altri quello che la gente vuole e di cui ha bisogno, immettendo sul mercato un prodotto o servizio per soddisfare questi bisogni.

Quando il prodotto o il servizio sono già sul mercato, allora si deve sicuramente offrirli attraverso un modo che possa aiutare il cliente ad utilizzarlo nei migliori dei modi, scegliendolo ogni giorno anzichè scegliere la concorrenza.

Oggi bisogna, rendere semplice l’utilizzo di un servizio, renderlo innovativo, facile da capire e di facile reperibilità

L’imprenditore deve lavorare per passione e non solo per fare business, altrimenti si lavora in maniera triste e si vive nell’avidità.

Leave a comment